DIPARTIMENTO D’ARCHITETTURA

    Missione

    Al Dipartimento di Architettura afferiscono professori e ricercatori strutturati o in formazione, provenienti da diversi settori scientifici, caratterizzati da: affinità di studi, modalità e contesti di ricerca contigui (area 08 ed eventuali altri ambiti interrelati); ampia articolazione di punti di vista diversi sulla conoscenza delle trasformazioni fisiche dei luoghi - sia in senso diacronico che sincronico; capacità di ideare, progettare, rappresentare, controllare e gestire le suddette trasformazioni e di trasmetterne caratteri e peculiarità, attraverso sistemi di comunicazione congrui.

    Attività ordinarie

    Le ricerche e le competenze del Dipartimento di Architettura investono l’intero ambito delle analisi, indagini e trasformazioni dell’ambiente fisico e vanno dalla progettazione architettonica, urbana e paesaggistica alla pianificazione urbana e territoriale; dal processo progettuale in termini di requisiti e prestazioni, finalizzati alla costruzione, alla diagnostica sui beni architettonici, nei termini della loro conservazione; dalla indagine storica al rilevamento e ricostruzione dei beni architettonici, volti al restauro e alla loro valorizzazione.

    Ruolo nel progetto LITHOS

    Il Dipartimento di Architettura svolge il ruolo di coordinatore scientifico del progetto ed è inoltre responsabile dell’avvio di un Centro internazionale di studi sulla stereotomia, che avrà sede a Ragusa Ibla presso il palazzo La Rocca.

    Attività già realizzate nell’ambito del progetto

    Il Dipartimento di Architettura ha già svolto le seguenti attività:

    • è stata realizzata la mostra “Rosario Gagliardi. Un architetto del Settecento” (Ragusa, 3-9/04/2012);
    • sono stati acquisiti i materiali per l’allestimento del suddetto Centro studi (libri, trattati, n.4 modelli tridimensionali di cupole in pietra e n.4 modelli di scale elicoidali, i rilievi e le riprese fotografiche di tipo panoramico di alcune cappelle cupolate siciliane;
    • è stato realizzato un database digitale inerente i principali trattati sulla stereotomia;
    • sono state censite le imprese di estrazione e lavorazione dei materiali lapidei attive in Sicilia orientale;
    • nell’ambito del master sulla Stereotomia e il restauro lapideo che si è tenuto a Ragusa dal 28 al 30 settembre, è stato organizzata la giornata di studi dal tema “Le scale in pietra a vista nel Mediterraneo”, che ha visto la partecipazione di relatori provenienti da varie istituzioni scientifiche italiane e straniere (Politécnica de Madrid, Real Academia de San Carlos de Valencia, Soprintendenza BB.CC.AA di Palermo).

    Eventuale partecipazione a progetti precedenti (accenni)

    Il Dipartimento di Architettura vanta numerose partecipazioni a progetti finanziati con fondi europei e anche all’Interreg IIIA – Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Malta.

    Competenze e strumenti propri utilizzati nel progetto

    Oltre alle competenze scientifiche, acquisite nel corso di decennali studi sulla stereotomia e le discipline a essa correlate il docenti del Dipartimento di Architettura vantano una vasta rete di relazioni con studiosi e specialisti delle principali Università italiane e straniere, che hanno condotto o conducono ricerche nello stesso campo.

    Con quali altri partner del progetto ha collaborato maggiormente e perché?

    Il Dipartimento di Architettura ha collaborato con tutti i partner del progetto e in particolare con la Provincia Regionale di Ragusa, che riveste il ruolo di capofila.

    Giudizio sintetico sulle attività realizzate ad oggi?

    Complessivamente il giudizio è buono, anche se non sono mancati momenti di difficoltà legati alla natura del progetto.

     

    http://portale.unipa.it/dipartimenti/architettura/